Home / Trucco anni 40  / Le Inarrestabili Pin Up

Le Inarrestabili Pin Up

Nel 1941 il ruolo delle pin up è quello di sostenere i soldati, come fa ad esempio l'attrice Marlene Dietrich, che li incoraggia a arruolarsi e a raccogliere fondi.

Il Ruolo delle Dive durante la Guerra

E' l'Hollywood Canteen a portare le attrici nei fronti per alzare il morale dei giovani in guerra, con danze, cibo e spettacoli.
Anche la stampa si occupa dell'umore dei soldati: la rivista militare YANK, propone una rubrica, in cui era possibile trovare le donne più ammirate di Hollywood, che in questo periodo affollano le riviste; tra queste l'attrice Rita Hayworth, che appare frequentemente in tutti i giornali.

Betty Grable diventa la pin up ufficiale dell’esercito, nonostante non rispetti i canoni di femminilità del tempo americano, è la più desiderata dagli uomini.

La Nose Art

Per aiutare le truppe, il disegnatore Vargas occupa di dipingere gratuitamente nelle basi militari le sue Sexy Girls e i suoi manifesti sono appesi dagli aviatori dentro le loro fortezze volanti.
Le pin up vengono dipinte anche sulla carlinga degli aerei e la “Nose Art” diventa il portafortuna degli USA.

Il Dopo Guerra

Con la fine della guerra e il rientro degli uomini nelle loro case, le pin up si trasformano nelle semplici ragazze rimaste a casa in attesa dei loro cari.
I pubblicitari capiscono subito che le nuove pin up girls, ormai su tutti i calendari di artisti come Col Morale, Zoe Mozert e Macpherson, sono perfette per promuovere i prodotti americani.
Il loro successo è stupefacente come per il calendario della Pretty Girl che poi diventerà un film campione di incassi prodotto dalla Columbia. Vargas rimane il grande maestro del periodo, tanto che i fotografi provano ad imitarlo nei loro lavori. E' lui a scoprire Norma Jeane, cogliendone il talento, quando bussa alla sua porta.

Marilyn Monroe

Norma Jeane Mortenson, per entrare nel mondo dello spettacolo, ha necessità di un nuovo look, ispirandosi a Jean Harlow, cambia l’acconciatura e il colore dei capelli, che diventano biondo platino e trova un nuovo nome: Marilyn Monroe.E’ Bernard of Hollywood a imporre questo nuovo prototipo di pin up, rappresentato da Marilyn, che verrà riconosciuta come la più bella donna al mondo.
Sempre allegra e sorridente, con la guerra di Corea (1950-1953), Marilyn Monroe diviene un simbolo e con alte pin up va al fronte per intrattenere l’esercito. Nonostante il freddo, Marilyn indossa un vestito leggero per salutare i soldati.

Le Pin Up In Italia e In Europa

Intanto in Europa c'è aria di rinascita: una nuova generazione di dive, bellissime e sensuali.
In Italia, Sofia Loren, dal seno straordinario, Gina Lollobrigida e Silvana Mangano, due bellezze innovative, che con altre artiste, riescono a prevalere nella società e nel cinema Europeo.
Dopo qualche anno, è la parigina Brigitte Bardot, dalla bellezza sconvolgente, a diventare una delle nuove pin up non solo d'Europa, ma del mondo. Appena arriva in America, il New York Times la definisce come:

Un fenomeno che va visto per crederci.

Tutti impazziscono per il fenomeno di Brigitte Bardot, tanto che, per le sue forme perfette, riesce ad apparire in una nuova rivista: Play Boy.

Tratto da Make up 100 anni allo specchio di Antonio Ciaramella Ed. Efesto

<p>Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.</p>

NO COMMENTS

POST A COMMENT