Home / Make up Artists  / Bob Schiffer – Il Make-up Artist di Rita Hayworth

Bob Schiffer – Il Make-up Artist di Rita Hayworth

Bob Schiffer appartiene al leggendario gruppo di truccatori, come Max Factor, la famiglia Westmore, Jack Dawn e Jack Pierce, che hanno svolto un ruolo significativo nel rendere gli attori più attraenti, spaventosi, più giovani e più vecchi.

Le Origini

Da adolescente, Schiffer, nato a Seattle, lavorò come marinaio su una nave.

All’età di 16 anni, iniziò a lavorare presso la MGM ad Hollywood, dove, per per tutti gli anni Trenta, fece parte di una squadra che contribuì a dare agli studi la loro fama.

Tra i suoi lavori ci furono il trucco orientale per il cast caucasico in La Buona Terra (1937) e i strani personaggi in Il Mago di Oz (1939).

Il Rapporto con Rita Hayworth

Uno dei volti su cui Schiffer lavorava quasi quotidianamente era quello di Rita Hayworth, infatti fu indispensabile per 11 dei suoi film dal 1939 al 1958, assicurandosi che Rita fosse sempre impeccabile.

Si incontrarono per la prima volta sul set di Only Angels Have Wings, il film del 1939 in cui la rese una dea dell’amore.Accompagnò Rita anche nei film in Technicolor Cover Girl nel 1944 e ovviamente Gilda, accompagnato da Clay Campbell nel 1946; queste pellicole resero Rita una Femme Fatale, grazie all’attenta illuminazione, ai costumi su misura, al make-up diligentemente studiato e ovviamente grazie alla sua ottima base di partenza.

Rita si fidava di Schiffer, sia per la sua abilità professionale che per l’amicizia; Sapeva che, quando era infelice, Bob le avrebbe dato il suo “perenne semi-felice look” inclinando il rossetto.

Dopo la seconda guerra mondiale, Bob ritornò ad assistere Rita Hayworth in The Lady From Shanghai nel 1947, un film diretto dal marito dell’attrice, Orson Welles. Welles convinse Schiffer a tagliare i lunghi capelli rossi di Rita in un bob e tingerli di biondo di platino; questo affinché fosse più in linea con la donna gelida e predatrice che stava interpretando.
Dal momento che gran parte del film è stato girato sullo yacht di Errol Flynn, questo, impressionato dal lavoro di Schiffer, invitò Bob alla Warner Bros per Le Avventure di Don Juan nel 1948, l’ultimo tentativo per rianimare la carriera di Rita.

Bob Schiffer e Burt Lancaster

In quell’anno Schiffer lavorò anche in Kiss the off blood off my hands, un thriller ambientato a Londra, dove nacque l’amicizia duratura con Burt Lancaster. Diventando il make-up artist personale di Lancaster, lavorò con lui in venti dei suoi film, trasformando l’attore in:

  • un indiano nel film Red Indian nel 1954;
  • in un soldato in Sweet Smell Of Success nel 1957;
  • in un morente principe siciliano del XIX secolo nel Gattopardo di Luchino Visconti nel 1963;
  • lo fece invecchiare con fantastici effetti speciali in Birdman Of Alcatraz.

Nel 1968 Bob Schiffer divenne capo del reparto di trucco di Walt Disney Studios, dove trascorse 33 anni della sua carriera, fino al 2001.

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.

NO COMMENTS

POST A COMMENT