Home / Dive  / Claudette Colbert

Claudette Colbert

Claudette Colbert è stata un’attrice cinematografica francese, naturalizzata statunitense, dalla carriera impeccabile e sbalorditiva. Vincitrice di vari premi Oscar, grazie alla sua grande versatilità e al suo talento.

Gli Esordi

Emilie Claudette Chauchoin nasce il 13 Settembre 1903 a Saint Mandé, in Francia. Tre anni dopo la sua famiglia si trasferisce negli Stati Uniti.

Crescendo, Claudette aspira a Broadway, dove debutta, dopo aver frequentato la Art Students League, col nome Claudette Colbert nel 1923 nella produzione teatrale di The Wild Wescotts.

Il primo film dell’attrice è Per l’amore di Mike nel 1927, diretto da Frank Capra, con un budget bassissimo.

1929 Claudette Colbert in The Lady Lies

Il film è però un flop, tanto che Cloudette giura che sarebbe stato il suo ultimo ruolo cinematografico; però successivamente ritenta con il cinema e riesce ad ottenere molto successo nel 1929 in The Lies Lady.

1930 – Claudette Colbert in Young Man of Manhattan

Da qui una serie di ruoli permettono che il suo nome attiri le folle nelle sale.

1931 – Claudette Colbert in Secrets of a Secretary

Il Successo

E’ negli anni ’30 che Claudette arriva all’apice della sua carriera con film che la renderanno l’icona del suo tempo

1932 – The Sign of the Cross con Claudette Colbert.

1933 – The Phantom President con Claudette Colbert

Nel 1934 recita in Accadde una notte che le porta il suo inaspettato Oscar, infatti Cloudette convinta di non aver vinto decide di non partecipare alla premiazione, così verrà convocata d’urgenza da una stazione ferroviaria per andare a ritirare il premio.

Nello stesso anno recita nel colossal Cleopatra, che sarà un successo finanziario.

1934 – Claudette Colbert in Cleopatra

1935 – The Gilded Lily con Claudette Colbert.

Claudette Colbert e Ronald Colman in Under Two Flags, 1936

1937 – Tovarish con Claudette Colbert.

1938 – Claudette Colbert in Bluebeard’s Eighth Wife

1939 – Midnight con Claudette Colbert

1940 – Arise my Love, Claudette Colbert

1942 – The Palm Beach Story Claudette Colbert.

Nel 1943 Claudette è una carta sicura per ogni film.

1943 – No Time for Love

1944 – Practically Yours

Tanto che alla fine del 1940 Claudette non appare più soltanto sullo schermo, ma anche in molti programmi.

1947 – The Egg and I.

Tuttavia, la sua forza di attrazione si stava spegnendo.

1950 – Three Came Home

Nel 1955 gira Lady texas e dopo una pausa, nel 1961 recita in Vento caldo, la sua ultima performance al cinema.

Il 30 luglio del 1996 Claudette muore in Speightstown, Barbados.

Il Look di Claudette

Con il make-up impeccabile, lo stile e le splendide gambe, Claudette Colbert diviene la star del cinema più pagata degli Stati Uniti nel 1938.
Claudette Colbert mantiene un look invariato negli anni. Se qualcuno cerca di manomettere il suo immutabile look tra pettinatura, trucco e lunghezza dell’orlo, viene respinto da lei con aggressività.

Il suo Make-up Artist è sconosciuto, ma si denota un make-up attinente agli anni ’30, dal momento che nei film muti le emozioni si trasmettevano con la fisionomia e la minica del volto.
Negli anni ’30 le sopracciglia vengono completamente rasate e ridisegnate ad arco.

Viene inoltre stesa della vasellina sulle sopracciglia e sulle palpebre per far sbrilluccicare gli occhi.

Per la Colbert, Max Factor sviluppa appositamente una tonalità labbra, chiamata Dark.

Ideata dal leggendario coiffeur Sydney Guilaroff, la sua pettinatura è caratterizzata dalla frangetta, alla quale la Colbert non rinuncierà mai per nascondere la sua fronte bassa.

Claudette possedeva vari difetti che cerca sempre di camuffare, come il suo collo corto.

Claudette e le sue Insicurezze

Gli stessi costumi del film Cleopatra sono progettati per mascherare questi suoi inestetismi.
Il copricapo è studiato bene per la sua fronte molto bassa, in modo che sia armonizzata sotto i riflettori. Con la piega fissa, eseguita con il pettine e le dita, in modo da obbligare il capello a piegarsi, per ottenere l’onda voluta dall’acconciatore.

Il Lato Oscuro della Luna

Se si presta attenzione la maggior parte delle riprese nei film di Claudette riprendono solo il suo profilo sinistro, considerato da lei il suo lato migliore, e quindi solo di rado acconsente a farsi riprendere a volto pieno o di profilo a destra. Il motivo è una ferita al naso sul lato destro, perciò l’intero set è ricostruito in modo che il suo lato destro non si veda; qualche cameraman ironicamente chiamava il suo lato destro “il lato oscuro della Luna“.

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.

NO COMMENTS

POST A COMMENT