Home / Archivio Trucco d'epoca  / Cosmetici  / La cura della pelle – Le creme di Estee Lauder

La cura della pelle – Le creme di Estee Lauder

foto 3

Foto 1

Negli anni 60 c’è stato un incremento nel mercato ed uno sviluppo di nuove creme, tonici, trattamenti per la pelle e tecniche di bellezza. Grazie a queste innovazioni nel campo della cosmesi si riescono a raggiungere risultati “miracolosi”. L’uomo sin dall’antichità voleva affermarsi attraverso il proprio corpo e aveva il bisogno di apparire sempre più bello, ed è anche per queste necessità tale sviluppo diventa sempre più evidente. Anche l’igiene diventa una necessità che evidenzia lo sviluppo della società stessa.

Prendendo come riferimento due numeri di una delle riviste più vendute e rinomate di quegli anni, e a tutt’oggi ancora presente sul mercato, Vogue Italia del 1968 e 1969, dal quale ho cercato informazioni sulle tecniche utilizzate a quel tempo.

Come possiamo notare dalla foto in copertina, una delle prime case cosmetiche a brevettare questi trattamenti è stata la ESTEE LAUDER, che creò un “Trattamento di bellezza ad azione istantanea”, questo era un efficace trattamento che rendeva superate tutte le altre tecniche sperimentate perché erano più lunghe e complicate da effettuare.

foto 4

Foto 2

Nella Foto 1 troviamo sempre la ESTEE LAUDER con una crema “miracolosa”. Un trattamento caratterizzato da formulazioni all’avanguardia, nuove tecnologie La crema Re-nutriv infatti era all’epoca il preparato più efficace per ringiovanire. Fu creato della più progredita cosmesi americana. Era una formula “segreta” e veramente unica poiché conteneva 26 ingredienti rari, preziosi e di alto potere curativo come l’olio di tartaruga, l’olio di pescecane, fonte di vitamina A; questa crema a detta dei migliori cosmetologi ed igienisti era la migliore sul mercato per quanto riguarda i risultati riportati dalle consumatrici dell‘epoca.

La Sig.ra Lauder presentò per la prima volta la crema nel 1956 (Foto 2). Essendo appunto un trattamento rivoluzionario il suo costo era di 115 dollari, prezzo che, per gli standard di quei tempi, era altissimo. Lei rispondeva la così a chi chiedeva il perché di un prezzo così elevato:

Ciò che si paga è il capolavoro finale

Estee Lauder

foto 2

<p>Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.</p>

NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.