Home / Chiaroscuri nel makeup

Chiaroscuri nel makeup

Chiaroscuri nel make up correttivo, a cosa servono?

I chiaroscuri sono una tecnica pittorica che consente di creare tridimensionalità attraverso lutilizzo di ombreggiature graduali verso il punto luce. Nel make up i chiaroscuri sono indispensabili per donare o migliorare tridimensionalità ad un volto ripreso da un mezzo tecnico come macchina fotografica, macchina da presa cinematografica e/o televisiva.

 

Tale tecnica dà opportunità all'artista o tecnico di ricreare nuove morfologie ingannando l’occhio che guarda il risultato. oggi si utilizza molto il termine anglosassone "Contouring", da contornare. Per trucco correttivo, si intende la correzione di quei “difetti” secondo sempre le proporzioni auree del viso. Discromie presenti e/o volumetrie fisarmoniche. Andremo a correggere tutto ciò dosando sapientemente i chiaroscuri alternando con gradualità e sfumature di colore.

Per ombreggiare si utilizzeranno prodotti sia cremosi che in polvere, da dosare e sfumare con accortezza per evitare macchie. Prima verranno applicati i prodotti cremosi, successivamente applicata la cipria, si procede con l’intensificazione attraverso le polveri. Ricordo che la corretta applicazione dei cosmetici ha una sequenza: idrosolubili, liposolubili, polveri.
Per ombreggiare un volto utilizzeremo un marrone freddo (colori freddi= rientranza) mentre per illuminare useremo i toni dei beige chiaro, avorio e banana, l’importante siano tonalità calde (prominenza) I toni scuri vanno ad incupire un viso perché assorbono luce mentre i chiari la riflettono. 

"i colori caldi danno prominenza mentre quelli freddi rientranza"

C’è fin dalle origini la ricerca dell’armonia della perfezione e quale miglior ambito se non quello del make-up.
Non sempre comunque al truccatore è richiesto correggere i difetti, a volte come nel teatro o nella moda è richiesta l’esasperazione di quella caratteristica di un viso che parlando in termini aurici non è perfetta, ma chissà quanto invece renda la persona straordinariamente unica e bella.
Sempre tornando alla conoscenza di questo gioco di chiaroscuri riusciremo a svolgere il lavoro richiesto nel migliore dei modi.Quindi che si voglia ingrandire o rimpicciolire un naso o qualsiasi altro elemento del viso va tenuto a mente che la luce da prominenza e lo scuro, il buio ne diminuisce le proporzioni.
Si lavora all'inverso per sopracciglia e bocca. Il chiaro su incarnato chiaro andrà a neutralizzare l’elemento, lo scuro su incarnato chiaro creerà un “focus” ovviamente il contrario se ci troviamo di fronte ad un incarnato scuro.

<p>Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.</p>