Home / Cipria le diverse tipologie

Cipria le diverse tipologie

Cipria le diverse tipologie che fanno la storia del make up

La cipria è uno dei primi cosmetici moderni esistenti. Già se ne faceva ampio uso nel XVIII sec.
In epoca moderna verso la fine del 1800 ci sono già i primi casi di regolamentazione di questo cosmetico molto amato dalle donne poiché forniva un incarnato diafano, ma anche da attori e ballerine.

La regolamentazione di cui parlavamo era il famoso rapporto Murrell il quale definiva la giusta composizione della cipria all’epoca polvere di riso.

In epoca moderna non è un prodotto molto amato dalle persone comuni poiché crea un viso polveroso e appesantito, tuttavia per i professionisti è indispensabile affinché le tecniche chiaroscurali di trasformazione teatrale o di abbellimento del beauty correttivo, vengano fissate e rese naturali attraverso i mezzi di ripresa del trucco fotografico/televisivo o del trucco cinematografico. nella foto Jean Harlow.

Rispetto alla polvere di riso di inizi 900 sono stati fatti passi da gigante creando nuove tipologie sempre più confortevoli al tatto e alla vista nonché compatibili con le nuove tecnologie di ripresa.

la cipria non ha più lo scopo di schiarire l’incarnato

Oggi il cosmetico non ha più la funzione di sbiancare l’incarnato bensì di fissare il make up e fare in modo che sia long lasting e di opacizzare la pelle in modo da non avere effetti lucidi durate i lavori professionali, inoltre crea quella separazione netta tra base fluida acquosa o grassa dei fondotinta e quella asciutta fatta di polveri colorate che verranno usate nei vari step del make up.

Proprio per questo un buon fissaggio per mezzo della cipria eviterà nei passaggi successivi di macchiare con le varie polveri.

Tipi di ciprie

  • Cipria colorata
  • Cipria fluida
  • Cipria HD
  • Cipria polvere libera
  • Cipria luminosa
  • Cipria opacizzante
  • Cipria micronizzata
  • Cipria trasparente

Cipria colorata

In commercio la possiamo trovare sia in polvere libera che compatta.

Questo tipo di cipria ha la caratteristica di contenere al suo interno dei pigmenti colorati e delle sostanze oleose che donano maggiore copertura rispetto ad altre ciprie. Questo prodotto altera il colore del maquillage e appesantisce il trucco.

Cipria fluida

Prodotto nato per il trucco teatrale del corpo. Oltre che nelle classiche tonalità pelle, possiamo trovarla nei colori più svariati. Su superfici ampie è consigliabile applicarla con una spugna di mare inumidita, su superfici più ridotte possiamo applicarla con un pennello a setole sintetiche. Questo prodotto asciuga velocemente e non deve essere fissato con altri tipi di ciprie.

Cipria HD: o cipria silica.

Questo tipo di cipria è micronizzata, solitamente è priva di talco e ha la caratteristica di contenere polveri di silicone che levigano i rilievi cutanei dando un risultato uniforme e naturale, inoltre la sua caratteristica fisica è quella di diffondere in modo uniforme la luce incidente creando una luminosità soft su tutto il viso, qualora si esagerasse la luce verrebbe riflessa in modo più evidente facendo apparire il make up lucido e satinato. Questa caratteristica di diffondere la luce crea come effetto ottico quello di nascondere piccole imperfezioni sul viso. Fissa il trucco alla perfezione e non necessita molti ritocchi. Si applica con pennello kabuki. Adatta per pelli miste e grasse da evitare con pelli secche.

Cipria in polvere libera

Il prodotto cosmetico usato dai professionisti. Non è compattata né tramite pressione né tramite agenti leganti. La cipria in polvere libera può essere sia trasparente che colorata. Possiamo applicarla con un piumino di velluto o con un pennello da cipria nel caso in cui volessimo un effetto meno fissante (fissaggio leggero) ed opacizzante rispetto al primo.

Cipria luminosa

In commercio la possiamo trovare sia in polvere libera che pressata. Questo tipo di cipria è composta principalmente da polvere di madreperla sintetica responsabile degli effetti di luce su viso e corpo.

Solitamente viene usata per creare riflessi o punti luce ma può anche essere miscelata al fondotinta per dare un effetto luminoso al viso e corpo.

Cipria Micronizzata

Questa cipria è composta da pietre o terre minerali micronizzate, viene realizzata senza agenti leganti, senza il ricorso di coloranti e conservanti chimici.

Ha la caratteristica di avere una consistenza impalpabile, dona un effetto naturale e non evidenzia né occlude i pori.

Cipria opacizzante

Questa cipria è creata appositamente per evitare l’effetto lucido dovuto all’eccesso di sebo, caratteristico delle pelli grasse o miste.

Cipria trasparente

Chiamata anche cipria traslucent, è considerata la cipria professionale per eccellenza se in polvere libera, poiché quella compatta per quanto denominata “trasparente” altera la colorazione della base. Questo prodotto è composto principalmente da talco e da una serie di sostanze come il carbonato di magnesio e l’ossido di zinco. Grazie alla mancanza di pigmenti non altera i colori del maquillage, garantisce un effetto naturale di lunga durata e può essere ritoccata più volte senza appesantire.


 

In collaborazione con G. Grimaldi

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.