Home / contrasto tra colori puri

contrasto tra colori puri

Il contrasto tra colori puri è uno dei sette contrasti di Itten

La teoria di Itten prevede un contrasto tra colori puri. Questo contrasto tra colori puri è il più semplice tra i sette, basta accostare qualsiasi colore al più alto grado di saturazione, quindi non mescolata al bianco e nero, possiamo vedere come essi creano un “effetto energico, squillante, deciso”.

Come il bianco e nero costituiscono il più alto contrasto chiaroscurale, accostando i tre fondamentali abbiamo il più alto grado di tensione tra colori puri. per questo contrasto sono necessari almeno tre colori nettamente distinti.

Il contrasto tra i colori puri resta il più vivace ed energico

Man mano che i colori utilizzati si allontano dai tre colori primari, il contrasto perderà gradualmente forza. Ne evince che utilizzando i colori terziari l’effetto sarà ancora più debole.

Se utilizziamo il nero e il bianco potremo notare come l’influenza di questi due colori fa cambiare la percezione che abbiamo degli altri.

La forza primordiale dell colore, una forza cosmica J.Itten

Nello specifico il bianco agisce come moderatore di luminosità rendendo quindi i colori ad esso vicini più scuri; il nero viceversa ne esalta la luminosità rendendo gli stessi colori più chiari alla nostra vista.

Dalla figura si può notare quanto detto, e possiamo inoltre concludere che l’utilizzo del bianco e del nero è fondamentale nella composizione cromatica.

 

 

 

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.