Home / Epidermide

Epidermide

L’Epidermide

La nostra epidermide è il più esterno degli strati che compongono la nostra pelle.

Il Sebo

L’epidermide è dotata di un processo di auto idratazione, infatti il nostro corpo produce una componente naturale, meglio conosciuta come sebo, secreto dalle ghiandole sebacee.

Le ghiandole sebacee presenti nell’epidermide in base alla quantità di produzione di sebo, determinano la qualità ed il tipo di pelle.

Le persone con la pelle secca, possiedono fisiologicamente delle ghiandole che producono meno sebo; mentre viceversa accade a chi ha una pelle grassa.

Il Colore della Pelle

Il colore della pelle deriva dalle nostre varie componenti:

  1. Una componente rossa, che è dovuta al sangue circolante nella zona sotto-epidermica
  2. La componente grigia, collegata con la struttura cheratinica dello strato corneo epidermico
  3. Componente nera, che presenta una sfumatura più o meno accentuata ed è dovuta alla presenza di melanina.

Inoltre il colore della pelle è inoltre determinato da 4/6 geni ereditati in parte dal padre e in parte dalla madre (50%).

La Melanina

Sono i melanociti, cellule che producono melanina, che si trovano nella parte basale dell’epidermide, a contraddistinguere il colore stesso della pelle.

La loro quantità è determinata dalla nostra genetica.

La Melanina è una difesa naturale contro i raggi UVA, infatti questa sostanza aumenta con l’aumentare dell’esposizione al sole per prevenire bruciature. In particolare ci protegge dalla radiazione ultravioletta (UV) nel campo da 380 a 410 nanometri (UVA).

La vitamina D

Il vantaggio di una pelle scura è quella di proteggere la vitamina B che verrebbe distrutta dalle esposizioni prolungate ai UVA/UVB.

Le persone con pelle chiara, hanno una minore produzione di melanina quindi un inferiore capacità di bloccare i raggi del sole, ma grazie al loro migliore assorbimento di vitamina D, sono in grado di fissare il calcio nelle ossa.

<p>Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.</p>