Home / Sintesi additiva del colore

Sintesi additiva del colore

Sintesi additiva del colore

Prima di introdurre la sintesi additiva del colore cerchiamo di capire come l’occhio umano registra il colore e il cervello lo codifica perché come tutti noi sappiamo che a “vedere” è il nostro cervello e non l’occhio.

I fotorecettori dell’occhio umano che si trovano nella retina reagiscono allo stimolo luminoso, inoltre i recettori sono dotati di pigmenti corrispondenti al rosso, verde e blu, quando quest’ultimi vengono stimolati a coppie si percepisce il giallo magenta e ciano quando la stimolazione dei recettori risulta parziale abbiamo l’arancio il grigio e il marrone.

Le combinazioni cromatiche si ottengono attraverso la sintesi additiva del colore sommando le radiazioni luminose della luce, la sintesi sottrattiva del colore si ha attraverso la mescolanza dei pigmenti colorati.

La luce bianca è la miscela di sette luci monocromatiche (colori). Ma può apparire sorprendente che nella pratica si può ottenere luce bianca miscelando solo tre colori e cioè rosso – verde – blu.

Questi colori primari per sintesi additiva, cioè sovrapponendoli, danno come risultato, luce bianca; mentre la sovrapposizione due a due degli stessi danno colori secondari

Lo spettro del visibile è formato da sette radiazioni luminose, in realtà con solo tre di queste possiamo ottenere tuti i colori dello spettro e sono BLU, VERDE, ROSSO, indicati in lingua inglese con RGB, detti primari o fondamentali, questa teoria si dimostra con la proiezione dei tre colori primari alla massima saturazione (colori PURI) se così fosse sulla parete apparirebbe l’immagine come sopra tre fasci colorati con al centro la luce bianca.

Accendendo e spegnendo i vari proiettori uno alla volta otterremo i vari colori come di seguito

  • ROSSO+VERDE+BLU=BIANCO
  • ROSSO+VERDE=GIALLO
  • VERDE+BLU=CIANO
  • ROSSO+BLU=MAGENTA

Il giallo ciano e magenta sono i colori complementari

Da questo possiamo dire che:

  • ROSSO+CIANO=BIANCO
  • VERDE+MAGENTA=BIANCO
  • BLU+GIALLO=BIANCO

Quando un primario o fondamentale viene unito ad un secondario si ottiene sempre il bianco

 

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.