Home / Sopracciglia geometria di uno sguardo

Sopracciglia geometria di uno sguardo

L’arcata sopraccigliare è fondamentale

Basta una non corretta forma delle sopracciglia a rendere un viso disarmonico

Ovviamente al di là di ogni regola, è necessario osservare il carattere del cliente, se timido o introverso non sarà mai soddisfatto, per quanto di forma perfetta, di un sopracciglio estremamente arcuato.

Tornando alla corretta geometria del sopracciglio: dapprima va diviso 3/3

  • Prima parte: ascendente, formata da 2/3 del suo totale
  • Seconda parte: discendete formata ovviamente da 1/3
  • Punto d’intersezione tra le due parti è il punto di altezza

Questa è la costruzione moderna delle sopracciglia che nasce negli anni 80, la loro storia è molto vasta è complessa.

Il punto d’altezza può essere spostato per correggere visi che presentano irregolarità, infatti spostandolo verso l’interno doneremo verticalità ad un viso largo e viceversa se si vuol donare orizzontalità ad un viso lungo.

Spostando verso l’esterno l’attaccatura delle due sopracciglia avremo la sensazione di distanziare occhi ravvicinati e viceversa per occhi distanti, si ricostruirà il tratto iniziale.Comunque seguendo le regole delle proporzioni aure tracceremo 3 linee immaginarie partendo dalla base del naso:

Le sopracciglia sono la cornice dello sgurado

 

  • Linea A. Guardando dritto ad uno specchio si traccerà una linea immaginaria dal bordo esterno del naso sino all’angolo interno dell’occhio, lungo la retta in prossimità del sopracciglio è lì che ci sarà il punto iniziale.
  • Linea H. Guardando sempre dritto ad uno specchio si traccerà una linea immaginaria dal bordo esterno del naso sino a toccare la pupilla dell’occhio nel punto esterno, il punto d’incrocio tra linea e sopracciglio determina il punto di massima altezza del sopracciglio.
  • Linea B. Guardando ancora dritto ad uno specchio si traccerà una linea immaginaria dal bordo esterno del naso sino a toccare l’angolo esterno dell’occhio, questa linea indicherà il punto finale del sopracciglio.

Importantissimo sapere è che, il punto iniziale è sempre più in basso di quello finale ed il punto d’altezza dovrà essere il più alto tra i due, ma questa è una regola valida solo per le donne, nell’uomo il tratto discendente termina alla stessa altezza di quello ascendente se non più in basso.

 

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.