Home / Temperatura di Colore della Luce

Temperatura di Colore della Luce

Temperatura di Colore della Luce

La temperatura di colore della luce è la temperatura alla quale deve essere portato il corpo nero perché emetta luce con gli stessi effetti sull’occhio della luce in esame.

Temperatura di colore della luce è un parametro espresso in gradi Kelvin (K°)

Con questo valore si rappresenta la qualità della luce bianca ovvero: se presenta dominanti calde, nel settore dei rossi o dominanti fredde nei settori del blu.

Questo è importante nella resa dei colori perché luci con bassa temperatura colore (calda) esalteranno i colori caldi nella banda dei rossi, mortificando quelli nella banda dei blu. Luce con alta temperatura colore (fredda) enfatizzeranno i colori nella banda dei blu mortificando gli altri scurendoli.

Cosa Lega il Colore alla Temperatura?

Il grafico mostra le varie fonti di luce usate con maggiore frequenza e la loro rispettiva temperatura di colore. Il bianco neutro si aggira intorno ai 5500° K. Ciò che consideriamo bianco neutro è costituito dall’insieme di tutte le frequenze che fanno parte dello spettro del visibile; la luce è da considerarsi neutra quando tutte le frequenze elettromagnetiche sono in equilibrio fra loro.

La Luce Bianca

La luce è bianca quando c’è equilibrio tra le frequenze. Qualora invece la luce fosse composta da alcuni colori in eccesso o fosse priva di qualche lunghezza d’onda, non potrebbe definirsi neutra.

5500° K è il valore del daylight: i valori superiori a tale temperatura di colore sono, a livello visivo, luci fredde; quelli al di sotto sono invece luci calde.

Il orpo cnero è un’astrazione fisica relativa ad un elemento che assorbe completamente le radiazioni che lo colpiscono ma che se riscaldato emette in tutte le zone dello spettro luminoso il massimo della radiazione.

D’altra parte è noto che scaldando una barra d’acciaio mano a mano che aumenta la temperatura vediamo il metallo diventare rosso scuro, poi rosso, poi giallo, quindi bianco e bianco blu e continuando il metallo fonderebbe.

A basse temperature il colore è caldo, ad alte il colore è freddo

Da quanto esposto deriva il fatto che con basse temperature di colore si intende luce con dominanza di toni caldi mentre con alte temperature di colore si intende luce con dominanza di toni freddi.

Questo concetto della temperatura colore è molto importante lavorando con luce artificiale, per la scelta delle lampade, per la corretta manipolazione del colore.

<p>Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.</p>