Home / Archivio Trucco d'epoca  / Cosmetici  / Trucco Anni 50 per la Bocca – I Rossetti

Trucco Anni 50 per la Bocca – I Rossetti

I Rossetti più pubblicizzati sulla rivista “Bellezza” del 1950


Trucco Anni 50 per la Bocca


Trucco anni 50 per la bocca è stato da sempre grande arma di seduzione, sono molte le case cosmetiche che producono più di una nouance per il semplice fatto che la colour harmony ideata da Max Factor e sposata da molti professionisti del cinema Hollywoodiano , prevedeva colorazioni diverse a secondo della predominanza di colori presenti sul viso, quindi una donna mora non poteva avere lo stesso rossetto di una bionda.

Sfogliando la rivista possiamo notare come i rossetti venissero pubblicizzati da numerose case cosmetiche, credo che l’attenzione verso questo tipo di comunicazione commerciale ci possa far capire molte cose sulle aspettative delle clienti.


Trucco Anni 50 per la Bocca


La prima pubblicità che notiamo è del rossetto “Lebert”, il quale invogliava le donne a comprarlo promettendo di mantenere le loro labbra giovani, fresche, vellutate e lucenti. Inoltre veniva prodotto in due varianti: tipo aderente e tipo permanente, offrendo quindi alla cliente possibilità di scegliere in base alle proprie esigenze e preferenze.


Trucco Anni 50 per la Bocca


Nello stesso anno “Elizabeth Arden” pubblicizzava la linea “Blush Rose”, la quale abbinava una matita labbra, un rossetto compatto e un rossetto cremoso, paragonandola alla freschezza di una rosa di primavera e promettendo di valorizzare sia le bionde che le more.


Trucco Anni 50 per la Bocca


Peggy Sage” invece abbinava il rossetto allo smalto per un’impareggiabile eleganza. Questa moda nasce negli Anni 40 e continua per tutti gli Anni 50.
Alla fine del 1950 troviamo la pubblicità di “Roset Haren” che proponeva un rossetto il quale, oltre a promettere una grande resistenza, catturava l’attenzione per il suo packaging innovativo: un unico astuccio a funzionamento automatico e chiusura ermetica. Una grande praticità! Non credete?


Trucco Anni 50 per la Bocca


Possiamo notare come, tra le tante colorazioni disponibili per la produzione di rossetti, le tonalità pastello del rosa fossero le più gettonate mentre per quanto riguarda la formulazione si stava cercando di rendere i rossetti sempre più a lunga tenuta.

<p>Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.</p>

NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.