Home / Trucco cinematografico  / Film: L’Uomo Lupo

Film: L’Uomo Lupo

L’uomo lupo è un film, diretto da George Weggner nel 1941, horror drammatico/fantastico prodotto dalla Universal.In soli 3 mesi dal 8 settembre del 1941 alla fine di novembre, riuscì ad incassare bel 180.000 $; nonostante per questo horror la Universal avesse previsto la star Boris Karloff.Un film ricco di colpi di scena e di metafore, come quella che lega il simbolismo del lupo mannaro al nazismo, dove un uomo buono si trasforma in una bestia feroce e sceglie le vittime quando vede comparire su di loro una stella a cinque punte.

 

La Trama

La storia comincia quando un giovane uomo, interpretato da Lon Chaney Jr, decide di avventurarsi in un bosco con una ragazza per raggiungere un gruppo di gitani e farsi divinare il futuro attraverso la lettura delle carte.

Uno di questi si scoprirà essere un pericoloso lupo mannaro che li aggredisce. Il giovane, riesce ad ucciderlo colpendo il lupo con un bastone dal pomo argentato, ma viene accidentalmente morso sul petto. Ben presto si accorgerà di essere divenuto a sua volta un lupo mannaro e viene ucciso dal padre che, ignaro della situazione, non lo riconosce.

Il genio del Makeup: Jack Pierce

Questo film è diventato una delle pietre miliari del cinema horror, grazie allo splendido trucco ideato da Jack Pierce il famoso truccatore americano, considerato una leggenda del make up non solo a Hollywood ma in tutto il mondo poiché è il padre delle più grandi icone horror della Universal Studios.Con questo film Pierce, aveva a malincuore iniziato ad utilizzare gomma e lattice per accorciare l’arduo processo di applicazione. Teneva alle vecchie abitudini e in un momento in cui il mondo dell’arte si stava evolvendo, la sua rigidità costante ha causato la fine della sua collaborazione con la Universal Studios.

Un Make-Up Sfortunato

Oltre alle protesi di gomma e lattice aveva parrucche e migliaia di peli da applicare per ricreare il ciuffo rigonfio sull’attore Lon Chaney; per un totale di ben nove ore in camerino.Tutte queste ore hanno portato tensioni tra il make-up artist e l’attore fino ad odiarsi. Lon Chaney ha quasi alzato le mani contro Pierce accusandolo di averlo bruciato di proposito con il ferro arricciacapelli; tuttavia, non può essere stato così male, entrambi firmarono per altri quattro film dela serie.Non tutti sanno che il make up di Pierce di questo film era stato già progettato nel 1935 sempre da lui per l’attore Hanry Hull per la pellicola Werewolf of London sempre produzione Universal.Il make up venne cambiato poiché il protagonista non voleva che il suo viso fosse troppo oscurato da peli e protesi; Pierce rispolverò e migliorò il vecchio progetto trasformandolo nel capolavoro che tutti conosciamo.

<p>Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.</p>

NO COMMENTS

POST A COMMENT