Home / Archivio Trucco d'epoca  / Trucco Anni 50 e la nascita del Fondotinta

Trucco Anni 50 e la nascita del Fondotinta

Questo fu il primo passo della cosmesi verso il fondotinta moderno dal trucco anni 50, che inizierà a caratterizzare buona parte del decennio, sostituendo le basi crema/cipria utilizzate per il maquillage. Con l’inizio degli Anni 50 e i continui stimoli provenienti dai nuovi mezzi di comunicazione, le esigenze e lo stile di vita delle donne mutano. Infatti, con la diffusione della televisione e delle prime pubblicità a colori, il bisogno delle casalinghe di apparire diverse e, rispecchiarsi in quelle icone di perfezione proposte anche dai rotocalchi, le inducono sempre più a ricercare prodotti di bellezza. foto2

Questo bisogno quasi “primario” però è spesso in contrasto con le loro possibilità economiche. A tal proposito, a risollevare gli umori delle “donne casalinghe”, che vogliono somigliare alle grandi dive del cinema di Hollywood, che sul grande schermo appaino senza imperfezioni, ci pensa Max Factor che lancia una nuova linea di cosmetici a basso costo proprio nel 1950.

In questo decennio, la nuova sfida della cosmesi è:
Realizzare un makeup a lunga durata che non si trasferisce sui vestiti o sulle persone ad ogni minimo contatto; questo fu il primo passo della cosmesi verso il fondotinta moderno, che inizierà a caratterizzare buona parte degli anni ’50, sostituendo le basi crema/cipria utilizzate per il maquillage.
Introdurre prodotti facili e veloci da applicare e accessibili economicamente a tutte.

Nasce il Pan- Cake

Pertanto Max Factor accetta la sfida della cosmesi proponendo sul mercato una serie di prodotti. Inizia con una nuova versione del Pan- Cake, dalla finitura opaca e trasparente, venduto in una cialda solida con una spugna che va resa umida, ha il vantaggio di nascondere tutte le imperfezioni della pelle.

Creme Puff

Il 1953 è la volta della Creme Puff, la prima base cremosa con polvere pressata dal potere coprente, amata da tutte le donne perché, come riporta la pubblicità di quegli anni, dura come una base trucco senza dare un effetto maschera e, nonostante sia una polvere, non dà un aspetto artificiale e gessoso. Da lì a poco altre case di cosmesi iniziano ad abbracciare questo nuovo orizzonte del makeup, lanciando sul mercato fondotinta innovativi che hanno caratterizzato il trucco anni 50. Tra queste è possibile annoverare: Teinte Milk di Alcina, un fondotinta vitaminizzato che tonifica e cura la pelle.

foto3The Perfect MakeUp di Revlon, una base liquida leggermente colorata che idrata la pelle rendendola delicata e compatta, e perfeziona il colore dell’incarnato.
Superglow Fluid Makeup di Germaine Monteil, fondotinta liquido e molto leggero, che dona alla carnagione una particolare finezza e un aspetto vellutato. In questo decennio, la nuova sfida della cosmesi è:
Realizzare un makeup a lunga durata che non si trasferisce sui vestiti o sulle persone ad ogni minimo contatto;
Rendere l’aspetto delle donne più naturale e fresco possibile, coprendo comunque le imperfezioni, truccando l’incarnato con una base di fondotinta di una tonalità vicina al colore della pelle. Questo è un’altro importante segreto per avere un fedele trucco anni 50;
Introdurre prodotti facili e veloci da applicare e accessibili a tutte.

Lungo il corso di questi anni la cosmesi fa dei passi verso la scoperta di prodotti sempre più innovativi e soddisfacenti; non a caso tale decennio è definito l’epoca d’oro del makeup. E’ l’era delle grandi icone di bellezza come Marilyn Monroe, Grace Kelly, Elizabeth Taylor, donne di spettacolo che diventano il volto dei “brand” più famosi, a cui tutte vogliono somigliare, aiutate in questo arduo compito proprio dai tanti cosmetici che si affacciano sul mercato.

<p>Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.</p>

NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.