Home / Trucco anni 10  / Le origini della Pin up

Le origini della Pin up

Nel 1914 scoppiò la I guerra mondiale e i giovani soldati partono cantando e portano con loro le foto delle loro promesse fidanzate, o una cartolina postale che ravviva il loro ricordo.

La Pin Up durante la prima guerra mondiale

La lontananza dalle donne non poteva durare troppo a lungo e la stessa amministrazione militare predispose allora una serie di cartoline postali, tratte dalle riviste di maggior successo, che venivano rinnovate costantemente e distribuite anche sulla linea del fronte. Le cartoline postali cominciarono allora a essere esposte e fissate sulle pareti, ovunque e in tutti modi. Forse il più originale dei modi fu quando una foto viene incollata usando la confettura di arancio fresca importata dai soldati inglesi appena reclutati.

Le French Girls

In questa guerra senza fine, il ridere divenne indispensabile e la stampa dell’epoca capì questo e le copertine delle riviste fecero sognare i soldati con le immagini di donne bellissime e di grande notorietà.

Il 6 aprile 1917, quando l’America entrò in guerra, il generale John Pershing aveva scoperto il fascino e la sensualità delle “Girls made in France” che, per accogliere i soldati, utilizzavano i colori della bandiera americana sui loro abiti diventando così ancora più attraenti e seducenti. La fine degli scontri si avvicinava e la Francia era pronta a contare i suoi morti, e cercava di dimenticare.

La Diffusione

 

I giovani americani che avevano la fortuna di rientrare a casa, portavano con loro le immagini delle giovani e piccanti ragazze francesi, trasformate con talento da illustratori in immagini molto differenti dalle loro fidanzate del Wisconsin o del Nebraska.

Le piccole francesi si trovarono appese sulle mura delle camere da letto anche nelle case dell’America più profonda. L’America non sapeva ancora che era stata contaminata da un virus chiamato “Pin up Girls” che allora chiamavano ancora “french girls“.

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.

NO COMMENTS

POST A COMMENT