Home / Dive  / Florence Lawrence

Florence Lawrence

Florence Lawrence, attrice del cinema muto, viene ricordata come la prima star del cinema. Durante la sua carriera, è apparsa in più di 270 film.

L’Infanzia

Florence Lawrence, nome d’arte di Florence Annie Bridgwood, nacque il 2 gennaio 1890 a Hamilton, Ontario.

Figlia di Charlotte A. Bridgwood che, col nome di Lotta Lawrence, fu un attrice e direttrice della Lawrence Dramatic Company.

Florence fece il suo debutto sul palcoscenico a tre anni con una routine di canto e danza nello spettacolo Baby Flo, The Child Wonder Whistler.

Dopo la morte di suo padre, nel 1898,  si trasferì a Buffalo, dove Florence frequentò la scuola, sviluppando le sue doti atletiche, tra cui l’equitazione.

Nel 1906, Florence e sua madre si trasferirono a New York.

The Biograph Girl

Nel 1908 passò al Biograph Studios con la prospettiva di uno stipendio $ 25 a settimana. Qui diretta dal pionieristico regista D.W. Griffith, catturò l’attenzione del pubblico con una serie di ruoli che andavano da Cleopatra, a una cowgirl, a Giulietta.

Ancora però nessuno sapeva il suo nome, dal momento che nessuno venne accreditato sullo schermo in primi 15 anni del cinema poichè The Edison Trust temeva che, soprattutto gli attori, una volta divenuti famosi avrebbero chiesto più denaro;

Adottando il cognome di sua madre, Florence Lawrence ottenne la sua grande occasione nel cinema dopo essere stata assunta nel 1906, a vent’anni, dallo studio cinematografico di Thomas Edison, grazie anche alla sua capacità nel cavalcare.

Le riprese vennero fatte in esterni, in pieno inverno, Florence venne pagata 5 dollari al giorno per due settimane.

Nel 1907, girò altre 38 pellicole per la Vitagraphper, dopo che le audizioni che aveva fatto a Broadway ebbero scarso successo.

Non sappiamo il nome della ragazza, ma certamente lei sembra avere una finissima capacità nel domare le sue emozioni

Recensione di Lawrence nel film Resurrezione

Con l’identità di Lawrence tenuta segreta, i suoi fan cominciarono a chiamarla la Biograph Girl.

Per un breve periodo ritornò al teatro, con il ruolo da protagonista in Seminary Girls, ma in  primavera del 1908 ritornò alla Vitagraph per recitare in The Dispatch Beare.

Lawrence apparse in oltre 100 pellicole tra il 1908 e il 1909, gli studi però licenziarono l’attrice quando scoprirono che collaborava con altre società.

Il Successo

Non restò senza lavoro a lungo: Maverick Carl Laemmle firmò un contratto con Lawrence per il suo nuovo studio Independent Moving Pictures (IMP).

Laemmle riconoscendo il potere della nuova stella nel mondo del cinema, mise in scena un elaborato stratagemma per promuovere la sua nuova donna di primo piano.

Laemmle scrisse un articolo di giornale in cui raccontava che la Biograph Girl era stata colpita e uccisa da un tram, e poi con un annuncio sul un giornale sfatò la storia.

We Nail a Lie diceva l’annuncio l’IMP, che accusava gli studios rivali per l’inganno di propria creazione e dichiarava che Lawrence era viva e sarebbe stata la protagonista nel prossimo film.

Laemmle programmò un’apparizione pubblica a St. Louis per promuovere il suo nuovo film e affinchè i fan potessero vedere che Lawrence stava bene.

La folla in attesa del treno dell’attrice era grande quanto quella che salutò il presidente William Howard Taft nella sua ultima visita alla città.

St. Louis Times

Centinaia di fan urlarono e assalirono Lawrence, che quasi svenne nella calca.

Così nacque la prima stella, Lawrence infatti fu la prima attrice ad essere accreditata con il suo nome in un film.

Nel 1910 girò circa 50 film per l’IMP, che lasciò poi per la Lubin Manufacturing Company prima della fine dell’anno.

Nel 1912 lanciò la Victor Company Indipendent, incorporata poi nella nuova avventura di Laemmle: l’Universal Pictures.

Un’Inventrice

Ma la Lawrence non aveva solo un bel viso, era anche intelligente.

Nel 1914, ad esempio, inventò un braccio di segnalazione automatica, ovvero un segnale meccanico che, con la pressione di un pulsante permetteva a una bandiera sul paraurti posteriore della macchina di sollevarsi o abbassarsi.

Dal momento che Lawrence non brevettò mai le sue invenzioni, non riuscì mai a trarne guadagno.

Il Declino

Mentre le altre stelle del cinema muto come Mary Pickford e Charlie Chaplin iniziavano a eclissare la sua fama, Lawrence inoltre subì gravi lesioni durante le riprese di Pawns of Destiny di un incendio nel 1915.

Questo incidente fece deragliare la sua carriera, dal momento che fu costretta a letto per diversi mesi.

Florence Lawrence fu anche la prima star del cinema a imparare quanto velocemente la brillante luce dei riflettori si possa estinguere.

Con il tempo ritentò una rimonta nel 1921, ma lo studio non riconobbe il suo nome.

Le ferite psicologiche erano profonde come la lunga cicatrice sotto il mento che si era procurata nell’incidente.

Nel 1927, la carriera cinematografica di Lawrence era finita: come una volta appariva in forma anonima sullo schermo in ruoli non-accreditati.

Il suo secondo marito la lasciò per un’altra donna e il suo matrimonio successivo durò solo cinque mesi, dopo che il marito si rivelò violento e alcolizzato.

Il suo ultimo ruolo cinematografico fu una piccola parte nel 1936 in una commedia romantica, One Rainy Afternoon con la Metro-Goldwyn-Mayer per 75 $ a settimana.

Come troppe star di Hollywood a venire, la vita di Lawrence ebbe una triste conclusione, morì dopo aver assunto un cocktail letale.

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.

NO COMMENTS

POST A COMMENT