Home / Make up Artists  / Stan Winston

Stan Winston

Stan Winston è stato un truccatore di effetti speciali per la TV e il cinema americano.

Stan è conosciuto soprattutto per i suoi lavori nella serie Terminator, Jurassic Park, Aliens, Predator, Inspector Gadget, Iron Man e Edward Mani di Forbice.

Winston vinse quattro Oscar per i suoi lavori.

Le Origini

Winston nacque il 7 aprile 1946, ad Arlington, Virginia, in una famiglia ebrea; qui si diplomò alla Washington-Lee High School nel 1964.

Subito dopo studiò pittura e scultura a Charlottesville, dove si laureò nel 1968.

Nel 1969, dopo aver frequentato la California State University, Winston si trasferì a Hollywood per intraprendere la carriera di attore.

Gli Esordi

Lottando per trovare lavoro, iniziò un apprendistato per il make-up presso i Walt Disney Studios.

Nel 1972, Winston fondò la sua compagnia, Stan Winston Studio, e vinse un Emmy Award per i suoi effetti speciali nel telefilm Gargoyles.

Negli anni successivi, Winston ricevette altre nomination all’Emmy Award, ma solo nel 1074 con L’autobiografia di Miss Jane Pittman del 1974 si aggiudicò il suo secondo premio.

Winston creò i costumi per lo Special Holiday Star del 1978, anno in cui fu anche lo Special Make-up Designer per The Wiz.

Nel 1982, Winston ricevette la sua prima nomination all’Oscar per Heartbeeps.

Tuttavia, fu il suo lavoro innovativo con Rob Bottin nel remake del classico horror di fantascienza The Thing, che lo portò alla ribalta a Hollywood.

Nel 1983, Winston disegnò la maschera per il sig. Roboto per il gruppo rock americano Styx.

Nello stesso anno lavorò alla serie televisiva Manimal, per la quale creò gli effetti di trasformazione della pantera e del falco.

Il Successo

Winston raggiunse davvero la fama nel 1984, quando uscì The Terminator di James Cameron.

Il film fu un successo inaspettato e il lavoro di Winston, che diede vita alla titanica macchina metallica, gli fece ottenere nuovi progetti e ulteriori collaborazioni con Cameron.

Winston vinse il suo primo Oscar per i migliori effetti visivi nel 1986 con il film di James Cameron, Aliens.

Negli anni successivi, Winston e il suo team ebbero vari riconoscimenti per il loro lavoro in molti film di Hollywood: tra cui Edward Mani di Forbice di Tim Burton, Predator, Alien Nation, The Monster Squad e Predator 2.

James Cameron ricontattò Winston e la sua squadra nel 1990 per Terminator 2: Judgment Day.

T2 debuttò nel 1991, Winston grazie a questo film, grande successo al botteghino, guadagnò altri due Oscar per i migliori effetti di trucco e i migliori effetti visivi.

Personaggi Indimenticabili

Nel 1992, Stan Winston stupì ancora tutti con il film di Tim Burton, Batman Returns; in questa pellicola trasformò Danny DeVito in The Penguin e Michelle Pfeiffer in Catwoman.

Realizzò con talento tutte le richieste di Burton, per ottenere perfettamente quella che era la sua visione di Gotham City; questo gli valse più riconoscimento per l’etica lavorativa e la capacità di dare vita alle idee dei diversi registi.

Questo compito è stato però particolarmente intenso, dal momento che Winston dovette tener conto del lavoro precedente di Anton Furst e contemporaneamente seguire ciò che Burton voleva fare in modo diverso.

Winston spostò la sua attenzione dai super cattivi e cyborg ai dinosauri quando Steven Spielberg lo assunse per portare il Jurassic Park di Michael Crichton al cinema.

Nel 1993, il film fu un successo e Winston vinse un altro Oscar per i migliori effetti visivi.

La Carriera Da Regista

Nel 1988, Winston esordì alla regia con l’horror Pumpkinhead e vinse il premio come miglior regista al Festival di Parigi.

Il suo successivo progetto di regia è stato A Gnome Named Gnorm nel 1990 con Anthony Michael Hall.

Nel 1993, Winston, Cameron e l’ex direttore generale Scott Ross hanno co-fondato Digital Domain, uno dei principali studi di effetti digitali e visivi del mondo.

Nel 1996, Winston ha diretto e co-prodotto il video musicale più lungo di tutti i tempi, Ghosts, basato su un concetto originale di Michael Jackson e Stephen King. Il video musicale presentò una serie di effetti visivi mai visti prima.

Nel 1998 però, dopo il successo al botteghino di Titanic, Cameron e Winston interruppero i loro rapporti di lavoro con la società e si dimisero dal consiglio di amministrazione.

Nel 2001, Winston produsse una serie di film per Cinemax e HBO; i cinque film, denominati Creature Features, sono stati ispirati ai titoli dei film di mostri AIP degli anni ’50, ma con trame completamente diverse.

Gli Ultimi Anni

Winston e il suo team continuarono a occuparsi degli effetti speciali di molti altri film e approfondirono il loro lavoro nell’animatronica.

Alcuni lavori di animazione di Stan Winston si possono trovare in The Ghost and the Darkness e T2 3-D.

Uno dei progetti di animazione più ambiziosi di Winston è stato AI: Artificial Intelligence di Steven Spielberg, che è valso a Winston un’altra nomination agli Oscar per i migliori effetti visivi.

Winston lavorò anche a Terminator 3: Rise of the Machines.

Nell’aprile 2003, Winston si occupò di Jurassic Park IV uscito nelle sale solo nel 2015, con il titolo di Jurassic World.

Al momento della sua morte, Winston stava lavorando al sequel Terminator Salvation; inoltre stava anche aiutando con il suo vecchio amico, James Cameron con il suo film Avatar.

Stan Winston morì il 15 giugno 2008 a Malibu, in California, per un mieloma multiplo.

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.

NO COMMENTS

POST A COMMENT