Home / Trucco cinematografico  / Film: Piccole Donne

Film: Piccole Donne

Piccole Donne è un film del 1949, diretto dal regista Mervyn LeRoy, tratto dall’omonimo romanzo di Louisa May Alcott.

Ambientato durante gli anni della Guerra di Successione, il film racconta delle vicende delle donne della famiglia March, rimaste sole in casa dal momento che il padre si è arruolato per combattere.

Tra problemi finanziari, primi amori e guai, le ragazze si dimostreranno tutte in grado di affrontare ogni tipo di situazione, in modo maturo coscienzioso.

Il Make-Up Artist del Film: Jack Dawn

A occuparsi del make-up di Piccole Donne è stato uno dei pionieri dell’arte del make-up di Hollywood: Jack Dawn, creatore di numerose immagini iconiche.

Dawn lavorò con molti dei leggendari artisti di Hollywood tra cui: Greta Garbo, Judy Garland, Ingrid Bergman, Elizabeth Taylor, Ginger Rogers, Lana Turner.

Tornato dal servizio militare nel 1919, si trasferì a Hollywood per lavorare come assistente trucco e attore part-time presso la Universal Pictures, dove la sua esperienza fu presto premiata.

Nel 1935 Jack firmò un contratto con MGM, dove in soli quattro anni venne promosso per dirigere il reparto trucco degli studi.

Jack lavorò alla MGM fino al suo ritiro nel 1951: in quegli anni diede vita a molti personaggi, tra i più famosi gli abitanti del Mago di Oz nel 1939.

Purtroppo non ricevette mai riconoscimenti ufficiali per i suoi lavori, infatti il make-up diventò una categoria agli Oscar solo molti anni dopo la sua morte. Tuttavia, sia i suoi figli che un nipote seguirono le orme del loro antenato.

Il Look delle protagoniste

June Allyson

E’ l’attrice June Allyson ad interpretare la caparbia Jo March, che, intelligente e indipendente, è la più concreta e spavalda delle sorelle.

Il make-up pensato per lei da Jack Dawn è ovviamente fresco e naturale, dal momento che si tratta di una ragazza giovane, vissuta durante la fine del 1800, poco attenta alle faccende femminili; il rossetto e il rouge sono sui toni del pesca e nelle serate più eleganti diventano poco più scuri, virando al mattone.

I capelli ideati da Guilaroff, non sono perfettamente in linea con l’epoca di ambientazione del film, infatti Jo sfoggia una corta frangetta per tutta la durata del film.

In alcune scene Jo indossa gli snoods,un’acconciatura di fine ‘800, particolarmente in voga anche durante gli anni ’40, dopo la rivisitazione nel colossal Via col Vento del 1939.

Elizabeth Taylor

Una giovanissima e biondissima Elizabeth Taylor è Amy March, la sorella più vezzosa e materialista.

Il suo make-up è il più evidente, infatti i suoi occhi sono messi in risalto da mascara e ciglia finte.

Liz inoltre sfoggia un ombretto marrone su tutta la palpebra.

Il rossetto e il rouge sono molto chiari, sui toni del corallo e del pesca, come prediligeva la color Harmony per le donne bionde.

I capelli non seguono esattamente lo stile di fine ‘800 infatti, rispecchiano di più la moda degli anni’40, dal momento che per tutto il film Liz esibisce un perfetto roll bang, però porta lunghi boccoli biondi ben definiti, probabilmente per richiamare l’epoca in cui è ambientato il film.

Le sue acconciature sono sempre ornate da fiori, fiocchi e nastri per accentuare la frivolezza della ragazza.

Janet Leigh

La dolce Mag March è interpreta da Janet Leigh, che indossa un look pulito dalla base trasparente con solo un tocco di rouge sulle gote e un rossetto molto tenue.

Mag porta sempre i capelli semi raccolti con trecce e la riga centrale con ciuffi sapientemente arricciati che le incorniciano il viso.

Non mancano mai tanti accessori come cappelli, nastri e fiori freschi, che le conferiscono un’aria angelica e molto romantica.

 

Fotografia e make up, sono gli elementi cardine del percorso trasversale e dinamico che, sin da giovane, ha segnato l’animo di Antonio Ciaramella. Se le sue origini partenopee gli hanno conferito l’arte del parlare romantico, la sua determinazione l’ha portato ad inseguire costantemente la bellezza.

NO COMMENTS

POST A COMMENT